Fish Finder

La Guida Definitiva ai 10 Migliori Modelli di Ecoscandaglio

Dopo aver presentato la nostra guida a tutto ciò che devi sapere sull’ecoscandaglio, è venuto il momento di illustrarti quali sono i dieci migliori modelli di ecoscandaglio presenti sul mercato.

Posti a confronto con le marche di ecoscandaglio esistenti, tanti dei nostri lettori infatti non riescono a scegliere subito il dispositivo giusto per loro. Vi è poi il discorso di diverse tipologie, quali l’ecoscandaglio 3D, quello dotato di GPS, quello wireless, il fishfinder, ma anche l’ecoscandaglio portatile e quello per la pesca da riva. La difficoltà di scelta non coinvolge solo i principianti, ma anche i più esperti. Quindi abbiamo pensato di darti una mano compilando un elenco dei modelli migliori. Si tratta di un elenco di massima – se nei prodotti che descriviamo noti qualcosa che non ti convince, clicca sui link che trovi all’interno di ciascuna sezione di questo post, per confrontare ciascun prodotto con tanti altri simili per funzionalità, fascia di prezzo o marca.


1. Raymarine Dragonfly 4 DV

Il Dragonfly 4 DV di Raymarine è un dispositivo adatto a chiunque ama la pesca, praticata occasionalmente o meno. Si tratta di un ecoscandaglio 3D, che ti permette di:

  • vedere fino a 275 metri se usi il solo CHIRP
  • raggiungere una profondità di visione di 183 metri se usi il down vision

Le immagini sono di qualità molto elevata, quasi fotografica. Il raggiungimento di tale qualità di immagine è possibile poiché il Dragonfly 4 DV usa canali sonar multipli, che impiegano fasci a ventaglio e fasci conici, riuscendo a creare una vera e propria “barriera” di segnali sonar subacquei.

Il Raymarine Dragonfly 4 DV inoltre ha il display saldato allo schermo LCD. Grazie a questa tecnologia di altissimo livello, che fino a poco tempo fa era esclusiva degli ecoscandagli usati per la pesca commerciale, hai una visione chiarissima dei dati sonar, ed un ecoscandaglio che resiste anche alle onde più violente. Lo schermo del Raymarine Dragonfly 4 DV è ampio 4 pollici, una grandezza media perfetta per la maggior parte dei pescatori.

Scopri di più sugli ecoscandagli 3D >>>


2. Humminbird Helix 5 Sonar G2

Lo Humminbird Helix 5 Sonar G2 è un ecoscandaglio con GPS dotato di funzionalità di navigazione molto potenti. L’antenna GPS interna ha una precisione estrema, e ti consente di salvare fino a 45 rotte, e memorizzare 2500 waypoints. Ipercompatto, questo sonar ha un monitor interamente a colori dalla risoluzione di 800 x 400 pollici, che ti consente di visualizzare in maniera chiara ed agevole tutti i dati del GPS.

Se guardiamo al lato sonar dello Humminbird Helix 5 Sonar G2, abbiamo un prodotto dalle funzionalità eccellenti. Grazie al downview, puoi raggiungere una profondità di visione fino a 180 metri. Il CHIRP opera sulle frequenza della gamma 83/200 kHz, ed una volta attivato raggiunge una profondità di visione fino a circa 450 metri. Infine, grazie al side view, lo Humminbird Helix 5 Sonar G2 ti permette di avere immagini a tutto tondo di tutto ciò che esiste sott’acqua.

Lo Humminbird Helix 5 Sonar G2 è tra gli ecoscandagli GPS più flessibili esistenti sul mercato: puoi impostarlo su una frequenza precisa, coprire solo un raggio, o scegliere una zona molto ampia. Cosa non da poco, ha anche un ottimo rapporto qualità/prezzo, che lo rende adatto a chiunque stia cercando un ecoscandaglio con GPS, forte anche dal lato sonar.

Scopri di più sugli ecoscandagli GPS >>>


3. Ecoscandaglio Portatile Deeper 3.0

Il Deeper 3.0 è un ecoscandaglio che riesce a soddisfare le esigenze di chi pesca in maniera ludica, o anche semi-professionale. Infatti, si tratta di un dispositivo che:

  • con soli 100 grammi di peso ed appena 6,5 cm di diametro non richiede alcun tipo di installazione o di settaggio
  • è compatibile con tutti i dispositivi iOS o Android
  • una un prezzo accessibile davvero a tutti

La grande novità del Deeper 3.0 è il suo essere un ecoscandaglio senza fili. Attenzione, non stiamo parlando di wireless, ma di qualcosa di pìù. Il Deeper 3.0 è un ecoscandaglio dove tutte le funzionalità del classico monitor sono svolte dal tuo dispositivo cellulare o tablet. Questo perché il deeper è dotato di Bluetooth, e quindi i dati del sonar sono inviati ai tuoi dispositivi mobili, e visualizzati sullo schermo. Grazie al Deeper 3.0, potrai anche scattare foto del fondo marino, creare mappe batimetriche, ricevere informazioni sulla profondità e la temperatura dell’acqua, e sulla struttura del fondale.

Il Deeper 3.0 funziona con tecnologia di Smart Imaging, che fornisce immagini di qualità e definizione abbastanza vicine alle immagini fotografiche, anziché i puntini e le lineette che trovi sui dispositivi sonar di tipo diverso.

Con un sonar che opera sulle frequenze di 90 e 290 kHz, e fasci orientati a 15 e 55 gradi, il Deeper permette una visione ed una trasmissione dei dati fino a 40 metri di profondità.

il sonar opera sulla frequenza di 90 kHz e sulla frequenza di 290 kHz, con fasci orientati rispettivamente a 55 ed a 15 gradi. Tieni presente che le frequenze sonar del Deeper 3.0 permettono una profondità di visione fino a 40 metri e non oltre.

Scopri di più sugli ecoscandagli portatili >>>


4. Il Fishfinder Lucky

Da alcuni i fishfinder sono bistrattati, perché considerati inferiori agli ecoscandagli. Secondo noi, invece esistono tipi di pesca diversi, che richiedono dispositivi dotati di funzionalità diverse. Chi pesca in barca, ad esempio, si muove su un raggio più ampio di chi pesca da riva. Quindi avrà bisogno di dispositivi in grado di raggiungere anche un centinaio di metri di profondità, oltre che dotati di GPS.

Chi pesca da riva non ha bisogno di sistemi di posizionamento, e non è alla ricerca di pesci che vivono ad una certa profondità. La questione “ecoscandaglio” contro “fishfinder” per noi è risolta qui. Ma veniamo al Lucky.

Il Lucky è un fishfinder portatile, molto facile a usare, ed adatto alla pesca da posizioni fisse. Non escludiamo che sia possibile anche l’uso in barca. Infatti, il Lucky invia dati sonar da una profondità variabile dai 2 ai 100 metri.

Questo fishfinder è dotato di un fascio sonar a 45 gradi, e di un allarme sonoro che si attiva quando i pesci si avvicinano al trasduttore. Il trasduttore è galleggiante, quindi basta fissarlo ad una lenza, e lanciarlo in acqua per iniziare a ricevere i dati sonar.

Il Lucky è dotato di una garanzia di 12 mesi, e funziona con 4 batterie ministilo. Con il suo display retroilluminato, è il prodotto perfetto per chi pratica la pesca notturna. Le sue dimensioni di 11 x 2 x 6 cm ti permettono di infilarlo in tasca, o anche di appenderlo al collo con comodità. Quanto al prezzo, in genere i fishfinder sono di gran lunga più economici degli ecoscandagli, ed il Lucky non fa eccezione.

Scopri di più sui fishfinder >>>


5. Ecoscandaglio per la Pesca da Riva Docooler 125 kHz

Prima di descriverti il Docooler 125 kHz, vogliamo precisare che una distinzione chiara e netta tra ecoscandagli portatili ed ecoscandagli per la pesca da riva in realtà non esiste. O meglio: alcuni modelli di ecoscandaglio si possono usare solo per la pesca da riva. Mentre altri ecoscandagli portatili possono essere usati per tutti i tipi di pesca. Tra questi ultimi, abbiamo il Docooler.

Il Docooler consiste in un sonar, racchiuso in una sfera di plastica verde, che può essere usato:

  • da posizioni fisse – quali banchine, ponti, spiagge, o anche la riva di un lago – per capire quando i pesci si stanno avvicinando all’esca;
  • da posizioni mobili – quali una barca. In questo caso il Docooler invia allarmi di profondità, allarmi sonori che segnalano la presenza di pesci singoli o banchi di pesci, ed informazioni sulla temperatura dell’acqua.

In un certo senso abbiamo un ibrido, poiché grazie alla funzionalità Bluetooth – propria anche di dispositivi di prezzo più alto – qui puoi usare il tuo smartphone o tablet come monitor. Senza dover compiere nessuna operazione di installazione particolarmente complessa. Quindi non dovrai montare staffe, forare lo scafo della barca ecc. Ti basterà lanciare il Docooler in acqua, attendere un paio di minuti, ed iniziare a ricevere i dati sonar. Considera che questo dispositivo ha una portata di 45-50 metri, quindi è adatto a chiunque sia a caccia di specie di pesci che nuotano fino a questa profondità.

Infine, il Docooler è dotato di una batteria al litio con 5 ore di autonomia, quindi non dovrai armeggiare con cavi da collegare al motore della barca, a un generatore o a una batteria esterna.

Scopri di più sugli ecoscandagli per la pesca da riva >>>


6. Garmin Striker 4 CV

Dopo aver visto varie tipologie di ecoscandaglio, passiamo a dare un’occhiata veloce ai modelli di ecoscandaglio prodotti da varie marche. Garmin è un’azienda storica nella produzione dei sistemi di posizionamento globale, che da qualche tempo a questa parte ha messo la sua tecnologia a servizio di chi pratica la pesca.

Il Garmin Striker 4CV è uno dei più popolari ecoscandagli Garmin poiché ad un prezzo accessibile abbina tecnologie altamente sofisticate. Inoltre è semplice da installare e da usare. Innanzitutto, il Garmin Striker 4 CV è venduto con il trasduttore in dotazione – il che non sempre accade. Inoltre, la tecnologia clear view disegna i contorni del fondo, delle strutture, e segnala i pesci con una buona precisione.

Dotato di CHIRP, questo ecoscandaglio opera sulle frequenze dei 77/220 kHz, inviando i segnali sulla frequenza alta e sulla frequenza bassa separatamente. Le immagini restituite dal monitor non hanno la precisione fotografica dei modelli di ecoscandaglio di alto prezzo, ma si tratta di immagini chiare e facili da leggere, che non ti faranno strabuzzare gli occhi per capire se stai osservando pesci piuttosto che un relitto o altro.

Scopri la gamma completa degli ecoscandagli Garmin >>>

Garmin-Striker-4-CV-ecoscandaglio


7. Lowrance Hook 5X

Lowrance è stata la prima azienda ad aver prodotto dispositivi sonar per tutti, già nel 1957. I suoi ecoscandagli quindi sono garanzia di qualità che nasce soprattutto dall’esperienza. Il Lowrance Hook 5X non fa eccezione.

Si tratta di un ecoscandaglio di produzione molto recente, e della fascia di prezzo bassa. Quindi, è un modello base privo di fronzoli, che offre solo la funzionalità sonar, e che è privo di GPS. Il nostro consiglio è di scegliere il Lowrance Hook 5X se già si ha a disposizione un GPS, e si sta cercando un sonar dalle buone prestazioni.

Il Lowrance Hook 5X ha un sonar CHIRP 2D a doppia frequenza, abbinata al DownScan. Il CHIRP 2D usa le frequenze 50/83/200 kHz, mentre il DownScan funziona sulle frequenze 455/800 kHz. In termini concreti, significa che riesci a raccogliere informazioni sui pesci fino a circa 300 metri di profondità. Se poi vuoi una potenza maggiore, puoi dotare il tuo Lowrance Hook 5X di un trasduttore che opera su frequenze più basse.

Il Lowrance Hook 5X è dotato di un display da 5 pollici, leggermente più grande del display di modelli dal prezzo simile, che ti consente di visualizzare in una sola schermata sia i dati del CHIRP che del DownScan. Si tratta di un ecoscandaglio privo di fronzoli, per chi ama andare subito al sodo.

Scopri la gamma completa degli ecoscandagli Lowrance >>>


8. Furuno GP 1670F

Se stai cercando un ecoscandaglio che abbina la funzionalità sonar, e quindi di fishfinding, al chartplotter e che non costa troppo, il Furuno GP 1670F è la scelta migliore per te. Infatti abbiamo un GPS molto accurato, abbinato ai sonar della Furuno, che è nata come azienda produttrice di sonar per la pesca commerciale.

Il Furuno GP 1670F è un ecoscandaglio di primo prezzo, che supporta due diversi trasduttori, ha uno schermo LCD a colori di 640 x 480 pixel, con vetro saldato al monitor LCD. Inoltre, offre le seguenti funzionalità:

  • fornisce stime accurate delle dimensioni dei pesci, grazie alla funzione Accu-fish
  • mostra i pesci adagiati sul fondo marino, con la funzionalità white line
  • visualizza le modifiche alla regolazione del guadagno in un batter d’occhi, grazie al post-processing delle immagini
  • trasmette dati sulla composizione del fondale

Il Furuno GP 1670F offre una gamma di prestazioni e funzionalità superiori al suo prezzo, e molto vicine a quelle di modelli di fascia media. L’unica differenza tra questo ecoscandaglio ed altri dispositivi di fascia media della Furuno infatti è la diagonale dello schermo. Si tratta di una differenza minima, che spinge tantissime persone a scegliere il Furuno GP 1670F, facendo un vero e proprio affare.

Scopri la gamma completa degli ecoscandagli Furuno >>>


9. Koden CSV 126

In genere gli ecoscandagli prodotti dalle aziende giapponesi sono dispositivi molto compatti, magari non dotati di troppi fronzoli, ma potenti e dal prezzo molto conveniente. Il Koden CSV 126 non fa eccezione.

Si tratta di un ecoscandaglio dotato di monitor a cristalli liquidi da 5,7 pollici, che restituisce immagini nitide anche sotto il sole a picco, o la pioggia più intensa. Cosa non da poco, le impostazioni cromatiche del monitor lo rendono ideale per la pesca notturna. Il Koden CSV 126 ha una potenza di 600 Watt, ed opera sulle frequenze dei 50 e 200 kHz. Si tratta di frequenze basse, che permettono una maggiore profondità di visione, e che tornano molto utili a chi esce per pescare specie che nuotano vicino al fondo marino. Grazie alla potenza del trasduttore in bronzo, che trovi incluso nella confezione, riesci a distinguere i pesci singoli dai branchi, ma anche dalle esche, dalle strutture, o da oggetti sul fondo marino.

L’allarme sonoro, che si attiva non appena il sonar comprende che i pesci si stanno avvicinando, ti consente da non dover neanche guardare il display dell’ecoscandaglio. Poi, la selezione automatica dello shift, del range e del guadagno ti consentono una pesca libera da distrazioni. A differenza di altri, non dovrai correre avanti ed indietro dalle canne da pesca all’ecoscandaglio, ma semplicemente dedicarti a ciò che ami di più: la pesca.

Scopri la gamma completa degli ecoscandagli Koden >>>


10. Radar Furuno M 1715

Tra i nostri lettori, vi è chi cerca informazioni sull’ecoscandaglio o sul fishfinder. Vi è anche chi invece non è interessato a questi dispositivi, ma sta pensando di dotare la propria barca di un radar. A loro, presentiamo un radar prodotto dalla Furuno. Senza addentrarci troppo nelle differenze tra radar ed ecoscandaglio – se cerchi un radar già le conosci – ti diciamo da subito che il Furuno M 1715 è un radar di primo prezzo.

Si tratta di un prodotto ideale per chi sta pensando di abbinare l’ecoscandaglio al radar. Mai sentito parlare di questo abbinamento? Se esci in barca in zone dove riesci a tenere la situazione sempre sott’occhio, il radar non ti serve. Se invece peschi in zone dove non puoi o non riesci a guardare di continuo cosa c’è a poppa, a prua, a babordo e tribordo, il radar ti serve.

Il Furuno M 1715 ha uno schermo da 15 pollici, e copre un raggio di 16 miglia nautiche – quindi puoi stare tranquillo. Il raggio del radar può essere impostato su zone specifiche, quindi puoi regolare la visione radar come meglio ti serve, per monitorare solo alcune distanze ed escluderne altre.

Chiaramente, dovrai fare attenzione alla natura degli oggetti intercettati dal Furuno M 1715. Si tratta di un dispositivo altamente sensibile, che a volte suona anche in presenza di rifiuti piuttosto ingombranti. Si tratta di falsi allarmi, che con il radar possono essere frequenti. Fatta questa precisazione, concludiamo questa nostra rassegna dicendoti che il Furuno M 1715 è ottimo per le imbarcazioni fino a 5 metri di lunghezza. Se hai una barca più grande, forse sarebbe il caso di dare un’occhiata ad un radar Furuno più potente.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)

Loading...

Leave a Response